Businesse Online  
>> Assicurazioni Banche Online Borsa e Mercati Carte di Credito Investimenti Mutui Bancari Prestiti Personali Risparmio >>
,

Fai www.mondobusiness.net come Pagina Iniziale Inserisci www.mondobusiness.net nei preferiti Manda una email

Home Page + Assicurazioni + Polizze Auto: Tutto sulle migliori polizze auto on line.

Mappa del sito

POLIZZE AUTO

POLIZZE AUTO
L'assicurazione auto detta anche car insurance può comprendere la polizza assicurativa per la responsabilità civile o RC auto, obbligatoria per legge, e le assicurazioni auto rischi diversi o accessorie quali furto e incendio, kasko, cristalli, eventi speciali e assistenza completa. Di solito le compagnie favoriscono gli automobilisti più disciplinati che sottoscrivono una assicurazione auto RCA, consentendo agli stessi di raggiungere livelli di premio assicurativo inferiori a quelli previsti dalla tabella Bonus Malus. Per ogni veicolo assicurato possano esserci uno o più conducenti autorizzati alla guida, a seconda della compagnia.
Le compagnie a cui è stata rilasciata autorizzazione all’esercizio delle assicurazioni auto in Italia sono circa 80 ed agiscono attualmente in regime di libera concorrenza. Tutte le compagnie di assicurazione autorizzate all’esercizio della RC auto sono soggette a severi controlli da parte del Ministero dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato nonché da parte dell’Istituto di vigilanza per le assicurazioni private istituito proprio per questo motivo.
Sono soggetti ad assicurazione tutte le macchine usate nuove, a km zero e auto d'epoca e storiche di qualsiasi marca e modello e con motori di qualsiasi cilindrata. Nelle auto a noleggio è già inclusa nella tariffa l'assicurazione sulla Responsabilità Civile RC auto. Chi viaggia in automobile senza assicurazione RC auto rischia sanzioni rigorose, multe molto salate ed il sequestro dell'automobile.
La cosa importante quando si stipula una polizza d'assicurazione anche per risparmiare sul prezzo  è sempre quella di chiedere informazioni sui servizi e prodotti assicurativi auto facendosi fare un preventivo per assicurazione auto dal maggior numero di imprese di assicurazione, broker, o agenti, oppure on-line, al telefono o via Internet.
Con la polizza RC auto, la compagnia si sostituisce al responsabile del sinistro per il risarcimento dei terzi danneggiati nei limiti del massimale previsto dal contratto.
L’assicurazione RC auto è necessaria anche se un veicolo non viene più usato ma viene parcheggiato su un luogo/parcheggio pubblico. L’obbligo assicurativo della responsabilità civile auto è a carico del proprietario, del locatario, dell’usufruttuario dell'autovettura solidalmente al conducente del veicolo, cioè a chi guida la macchina, e a tutti coloro che hanno di fatto la disponibilità del mezzo. Il massimale, cioè il limite di esposizione della compagnia, non può essere inferiore, per legge, a 750mila euro per ciascun sinistro, per persona e per danni a cose. Si consiglia di stipulare la polizza RC auto con un massimale di almeno Euro 2.500.000. Dal 1992 la RC auto opera, limitatamente ai danni fisici, anche nei confronti dei familiari trasportati, del proprietario del veicolo quando si trovi in qualità di passeggero e dei soci a responsabilità limitata o dei loro familiari quando l’assicurato sia una società. La garanzia non produce effetti, in caso di mancato pagamento del premio, dal 16° giorno dalla data di scadenza del contratto. Dopo la liberalizzazione delle tariffe, ciascuna compagnia, oltre a fissare i premi della copertura assicurativa, determina le proprie condizioni di assicurazione che possono prevedere la possibilità di rivalsa della compagnia nei confronti del responsabile del sinistro e delle persone con lui solidalmente coinvolte a fronte di alcune circostanze contrattualmente previste tipo la guida senza patente o con patente scaduta, in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

PREMIO RC AUTO
Le differenze di prezzo stipulando un'assicurazione possono variare da compagnia a compagnia. Questo significa che bisogna saper scegliere a quale compagnia affidarsi se si vuole risparmiare molti soldi. Le notevoli differenze di premio per la stessa assicurazione RC auto rendono opportuno che il consumatore sia bene informato prima di scegliere la propria assicurazione. Tutti gli assicuratori attivi in Italia devono comunicare ogni sei mesi le loro tariffe per ogni profilo previsto dalla legge in vigore. Ciò dovrebbe portare a una trasparenza nel settore RC auto. Le compagnie assicurative non possono applicare il premio medio uniformemente ad ogni assicurato. La probabilità di causare sinistri, infatti, non è la stessa tra gli assicurati e cambia in base alle caratteristiche del veicolo ed al conducente. In una macchina gli elementi differenzianti possono essere la potenza, la provincia di immatricolazione, l’alimentazione e la presenza di alcune dotazioni di sicurezza, come ABS e air-bag. Per quanto riguarda il conducente o l’assicurato i dati significativi per una differenziazione del grado di rischio sono l’età, il sesso, l’anzianità di patente, la modalità di utilizzo dell’auto e sopratutto la classe di merito bonus-malus. L’assicuratore, quindi, deve tenere conto delle varie possibilità di rischio, differenziando la tariffa proporzionalmente alla sua effettiva intensità (premio equo). Facendo ricorso alle rilevazioni statistiche sulla condotta degli assicurati, vengono così costituiti gruppi distinti con caratteristiche simili, sulla base di una serie di parametri che incidono sulle probabilità di provocare sinistri. Dal computo di questi fattori si specificano dei coefficienti di maggiore o minore pericolosità che, applicati al premio medio, definiscono la tariffa assicurativa.
Sui premi imponibili riguardanti l’assicurazione di responsabilità civile auto (RC auto o RCA) viene caricata un’imposta del 12,50% ed un contributo al Servizio Sanitario Nazionale per un’aliquota pari al 10,50%. Queste quote vengono versate dagli assicurati alla compagnia di assicurazione che, a sua volta, li versa allo Stato in un fondo di garanzia per le vittime della strada, per compensare i costi sostenuti dalle strutture sanitarie per la cura ed il ricovero degli infortunati in incidenti stradali.

IN CASO DI SINISTRO
Quando il sinistro è provocato dalla circolazione del veicolo si ricade nell'ambito della responsabilità civile auto (RCA o RC auto). Se si ha a disposizione il "Modulo Blu" o CID (constatazione amichevole di incidente – denuncia di sinistro), è utile una sua attenta compilazione osservando le istruzioni riportate sull’ultima pagina. Occorre sottoscrivere il modulo e, possibilmente, farlo sottoscrivere dall’altro conducente; in questo caso, trattenere due copie del modulo lasciando le rimanenti al conducente dell’altro veicolo.
Se non si è forniti del modulo, prendere i seguenti dati:
- data, luogo ed ora del sinistro - tipo e targa dell’altro veicolo (auto, moto, autocarro o altro mezzo) - compagnia di assicurazione dell’altro veicolo (desumibile dal contrassegno esposto) - cognome, nome, recapiti (indirizzo e numero di telefono) del conducente del veicolo - generalità del proprietario del veicolo (se diverso dal conducente) - descrizione dettagliata dell’incidente e dei danni materiali visibili - generalità di eventuali feriti - generalità di eventuali testimoni - autorità eventualmente intervenute
Con tali elementi si potrà, anche successivamente, procedere alla compilazione del Modulo CID.

DISDETTA RC AUTO
La disdetta regolare della RC auto va trasmessa tramite fax o con lettera raccomandata almeno 30 giorni prima della scadenza (Legge 57/2001). Le polizze stipulate on-line o al telefono scadono di norma automaticamente e non prevedono il tacito rinnovo. È meglio spedire la raccomandata con ricevuta di ritorno alla compagnia o all’agenzia con qualche anticipo, senza attendere gli ultimi giorni, in quanto vale il giorno d’arrivo. Se l’aumento del premio assicurativo della RC auto è superiore al tasso d’inflazione programmato, il recesso può esser richiesto (anche via fax) fino all’ultimo giorno di scadenza del contratto; naturalmente sono esclusi gli aumenti dovuti ai sinistri provocati.
Se l’aumento è inferiore al tasso d’inflazione programmato, gli assicurati devono verificare se il contratto di assicurazione RC auto prevede un obbligo di comunicazione dell’aumento da parte dell’assicurazione. Nel primo caso, hanno diritto di essere tenuti al corrente riguardo a eventuali aumenti dei premi con almeno 60 giorni di anticipo sulla scadenza del loro contratto assicurativo con cifra assoluta e non con una percentuale. Se invece il contratto RC auto non prevede una comunicazione scritta, ma soltanto l’esposizione in agenzia delle nuove tariffe, l’assicurato può dare disdetta fino all’ultimo giorno. 


COMPAGNIE ASSICURATIVE
Dialogo - Directline - Genialloyd - Genertel - Linear - Ras - Reale Mutua - Zuritel


Copyright © Mondobusiness.net 2008 Business | Tutti i diritti riservati.